"La ricetta per amare se stessi" di Anna Venere

mercoledì 9 dicembre 2015


Esiste davvero un prontuario ricco di consigli per trovare la fiducia in se stessi ed imparare ad amare sia il proprio corpo che la mente?
È questo ciò che accade nel libro? 

Ovviamente non sono qui a fare la recensione di questo meraviglioso racconto, per chi non lo sapesse io ne sono l'editor perciò non sarebbe politicamente corretto, ma voglio comunque dire la mia riguardo a questa strepitosa esperienza a fianco della mia amica Anna Venere.




Partiamo dagli albori: io ed Anna, a pranzo, lei donna decisa e sognatrice, con un libro nel cassetto, io biologa frustrata che lavora saltuariamente per una casa editrice.
Lei un incredibile desiderio di provarci ed aiutare concretamente le donne. 
Io non so scegliere il nuovo colore per i miei capelli.
Dopo un anno il testo è pronto, le dico mandamelo che tra un libro di fisica quantistica ed un fantasy gli do un'occhiata, me ne innamoro. 
È bello, scorre bene, indubbiamente è da correggere, cambiare, tagliare qua e là ma ha un potenziale, rivediamolo insieme.
Così ha inizio questa avventura fatta di mail, whatsapp, pranzi, mattinate/pomeriggi/serate insieme. 
Pianti e urla, questi rigorosamente in privato quando word si impuntava per le troppe correzioni (sono pignola concedetemelo). 





Il libro ormai lo sentivo mio, quando poi lei mi ha detto, «Sai cosa? Io mi auto-pubblico!» panico mi sono sentita investita di una responsabilità enorme. 

Il libro nella sua struttura e nelle parole, nella grammatica e nella sintassi dipendeva interamente da me, ero io quella con i corsi alle spalle di editing e correzione bozze. 
Così ho fatto le nottate, quando poi mi ha detto voglio le virgolette vicine ci sono stata fino all'una di notte anche se entravo la mattina alle 6:30 in negozio, perché cosa ci volete fare io lo adoro questo lavoro e le ragazze dovevano avere il meglio da me. 
Lei gli aveva già dato un nome un volto una forma (più forme) e una storia, io gli dovevo dare solo la struttura. E così è stato. Faticoso ed entusiasmante.
La sera prima della pubblicazione a casa sua le ho detto «Ma allora lo stiamo facendo davvero?» (e se non avete colto la citazione filate a comprare il libro) , ci siamo guardate e sì era davvero arrivata la nostra deadline. 





Questo è il modo in cui nasce un libro, c'è l'idea, la realizzazione e il lavoro, duro lavoro. 

È anche questa una storia da raccontare, ciò che c'è dietro le quinte, c'è chi impiega energia, spende tempo soldi e sudore dietro un sogno  che quando diventa reale non ti sembra vero.
È il primo libro in cui sono l'unica editor, che non mi è stato commissionato da una casa editrice, è un'esperienza unica e davvero senti che anche un pezzettino del tuo cuore è tra quelle pagine. 


Perciò vi chiedo di commentare a più non posso, di farci crescere con voi e con le ragazze, di permetterci di fare sempre meglio. E sì alle critiche negative solo se costruttive. Alle opinioni e alle idee che vi siete fatte delle protagoniste. Sono curiosa di sapere cosa ne pensiate, davvero. 



Ah il libro lo trovate su Amazon

DESIGNED BY ECLAIR DESIGNS