Solopreneur di Francesca Marano

martedì 1 dicembre 2015


Che io abbia letto Solopreneur  credo lo sappia il web intero non solo quelli che mi seguono, per me la Marano è un po' la mia guru, quelle persone che ti ispirano e ti dici sì vorrei entrare in quel cervello ed assorbire tutte le sue nozioni, ma non si può, come biologa mi sono applicata per capire se fosse possibile in qualche modo ma no mi hanno detto che per il momento no. 

Così attendendo che mi si gonfi il porcellino e mi possa permettere una sua consulenza, leggo avidamente i suoi libri primo tra tutti "Chi ha paura del Business Plan" e il nuovo bimbo "Solopreneur" edito da Zandegù, ai quali già sapete quanto sono affezionata. 




Nel libro ho trovato una serie di frasi che potrei tranquillamente tatuarmi in fronte degne di meme e che dovrebbero diventare famose quanto quelle di Sex and the City. 
Come recensire un libro didattico? 
L'impresa è ardua perché se da un canto non voglio dare spoiler o rendere la lettura superflua (impossibile perché come vi spiega le cose lei nessuno mai) d'altra parte vorrei trasmettere tutto ciò che ho imparato.
Partiamo dal concetto base, smetti di essere solo una freelance e diventa un imprenditore. Di te stesso, ma pur sempre un imprenditore o imprenditrice qui si parla soprattutto alle donne. 

Sebbene lei sia assolutamente schematica e pratica nello spiegare le cose il tutto parte da un atteggiamento mentale, tu vuoi crescere, non ti basta il tuo piccolo cantuccio devi essere AMBIZIOSA e non confondere l'essere ambiziosa con l'avidità. 


Il libro è diviso in 11 capitoli, ognuno incentrato su di un tema che viene snocciolato in tutte le sue parti, teoricamente e praticamente. 

Teoricamente: come pensare a quell'argomento, in quali termini, di cosa ho bisogno, cosa mi ostacola? 
Praticamente: ora che ho ben chiaro il punto cosa mi serve? Questa applicazione oppure questo libro o ancora questo luminare americano che mi manda la newsletter con tanto di indicazioni precise. 
E sono elencate tutte le applicazioni, i guru e così via. 


Il tutto preso dalla sua esperienza ventennale di impiegata e dopo freelance. 



A me si è aperto un mondo, di tecnologia ma non solo, di persone sconosciute che invece sono illuminanti e di praticità, tantissima praticità perché se vuoi crescere devi darti un plan, con il tanto al mucchio nessuno è diventato ricco né famoso.



Io potrei tranquillamente riassumere questo libro in LA STRATEGIA VINCENTE





Da leggere se:


  • State iniziando la vostra attività da freelance ma non sapete ancora come gestire il tutto
  • Avete già un'attività avviata che stenta a prendere campo e avete bisogno di disciplina
  • Avete un'attività, va bene ma non siete mai sazie di imparare. 
Questo genere di libri, Marano, Gottini, Montera per citarne alcune sono manna dal cielo per chi inizia dal nulla senza basi, solo con il proprio entusiasmo e con un budget molto ridotto, ti permettono di iniziare avvantaggiata, con un sentiero da seguire, certo poi quel sentiero deve diventare una strada, e poi una ad alto scorrimento infine un'autostrada ma devi iniziare un qualche modo e con loro gran parte della viuzza è già delineata. 

Qualora aveste libri del genere da suggerirmi sono tutta orecchie. Se siete interessate a dei libri ma non sapete ancora se comprarli e volete una recensione chiedete pure, se possibile sarò felice di accontentarvi.


DESIGNED BY ECLAIR DESIGNS