Fashion e Glitter

martedì 18 aprile 2017


Ho deciso di far partire una nuova rubrica che si intitola Fashion&Beauty.
A dirla così sembra una cosa semplicissima penserete voi, in effetti di Beauty potrei scrivere ad oltranza, con esperienza trentennale, i primi tre anni di vita ve li abbuono, ho davvero molto da dire, forse anche da insegnare vista la mia formazione scientifica, certamente da scrivere.
Ma il Fashion è stato sempre uno di quegli argomenti un po' tabù, non so come dire CACCA nel bel mezzo del pranzo di Natale.



Kush And Wizdom



Cosa mi ha spinto verso questa rubrica lo vedremo tra un attimo.
Partiamo dall'inizio, sapete io non ho il dono della sintesi.
Ho trascorso gran parte della mia vita in forma, se tonda si intende come forma. Non ero una di quelle che per sentirsi dire ma come sei magra si piangeva addosso, io ero obesa e poi per lungo tempo sovrappeso, BMI alla mano.
Ma non è questo il punto.
Per almeno due terzi della mia vita ho odiato fare shopping, perché non esisteva Santa Anna Venere a dirmi guarda che i pantaloni a vita bassa forse con la tua forma del corpo non ti valorizzano, la moda ai tempi della mia gioventù non era nemmeno molto clemente, parliamo del periodo delle Spice Girl per darvi un'idea.
Così mi ostinavo ad indossare capi che non mi valorizzavano per nulla, facendo crollare la mia fede nella moda ai minimi storici.
È stata leggermente risollevata con l'uscita de "Il diavolo veste Prada" e di "I love shopping", ma comunque non siamo state mai amiche.

mylusciouslife

Gli accessori però mi piacevano, e mi piacciono tutt'ora, di ogni sorta dalla borsa, alla pochette, agli orecchini giganti che potrebbero fare da altalena alla signora Minù, agli anelli, e le collane, vogliamo parlare delle collane, e i portafogli???
Ho reso l'idea no?
Ma con il passare del tempo ho imparato a conoscere la moda sotto un altro aspetto, e forse anche per il fatto che io sia maturata........... ho capito cosa intendono le fashion guru quando dicono che lo stile è il tuo stile, e sei tu che lo crei. 
Rivelazione, angeli che cantano in coro, io vengo incoronata con la tiara con il pelo rosa (ve l'ho già fatta vedere giusto?), e finalmente capisco, io non ho uno stile perché non l'ho mai creato.
Non è che non abbia nulla da mettermi perché nella cabina armadio non c'è nulla (sento gli applausi in sottofondo alla parola cabina armadio nemmeno fossimo in The Big Bang Theory), non ho nulla da mettermi perché io non so cosa mettere poichè stilisticamente non mi sono ancora inquadrata, compro cose a caso, di solito durante l'ovulazione che rimangono, discutibilmente piegate a prendere polvere.
Ho due jeans del cuore che lavo quando iniziano a camminare da soli, e qualche maglia da nerd.

Attenzione finalmente arriviamo alla rivelazione del motivo della rubrica Fashion dopo solo 33 righe: ho creato il Brand Wonder Glitter per portare uno stile nel mio e nell'armadio di molte, tantissime altre donne che come me hanno determinate esigenze.
L'esigenza primaria è quella di dimostrare che una donna, lavoratrice ed in carriera può, anzi deve non essere obbligata all'omologazione maschile in termini di accessori solo per essere presa sul serio.
Così è nato Wonder Glitter, e così dopo un periodo di rodaggio siamo arrivati alla prima collezione di pochette dedicate agli eventi, la collezione «POLLON», battesimi, matrimoni, cene serali, di gala, aperitivi dopo una giornata di lavoro, tutte contraddistinte dallo stile Wonder Glitter.


Così ho deciso di creare questa rubrica Fashion, per delineare con il vostro aiuto, lo stile Wonder Glitter sulla sua creatrice Elisa.
Per questo ho l'aiuto di donne che di moda, abbinamenti e cosa indossare ne sanno, in primis la mia amica Anna Venere di Moda per principianti, l'ho già detto che è santa vero?
E poi tante altre che leggerete con il tempo.

Siete pronte? Siete cariche? Io spero di sì perché ho davvero bisogno di voi!
Glitter bacini e buona settimana <3

PS In copertina trovate la prima, di una lunga serie di illustrazioni fatte per il mio Brand dalla bravissima Elisa di ELIZArt

1 commento:

  1. Bravissima. Il tuo post ha centrato un punto che per me è fondamentale. Dobbiamo essere noi a creare il nostro stile, non dobbiamo omologarci alla massa ma guardarci fuori e dentro e capire cosa ci piace, cosa ci sta bene e cosa ci fa stare bene.

    RispondiElimina

DESIGNED BY ECLAIR DESIGNS